Sibillini Bikepacking?…Perchè NO!

Il Weekend del 4 e 5 Luglio abbiamo percorso la traccia del Sibillini Bikepacking che, oltre ad essere un evento che si svolge tutti gli anni, è anche un percorso permanente. Il tour è lungo complessivamente 160 Km, con un dislivello di 5000 metri e vi porterà alla scoperta del parco nazionale dei monti Sibillini. In questo articolo vi parleremo del perchè secondo noi non dovete assolutamente partecipare.

1 – L’organizzazione

L’organizzazione è impeccabile! Ci siamo iscritti una settimana prima della partenza; in meno di due giorni dopo aver pagato la quota di iscrizione tramite paypal, abbiamo ricevuto la mail con la conferma, la traccia, un esaustiva fonte di informazioni e raccomandazioni per godersi al meglio il giro.

2 – Il prezzo

Il costo è di soli 26 Euro, nei quali è compreso: Una roadmap, da ritirare presso la pasticceria La Vissana o al centro informazioni turistiche, una maglietta ed una calamita in legno, che ritirerete al terzo checkpoint Rifugio La Capanna, la traccia gps ed un ottimo e ben fatto roadbook con tutte le informazioni necessarie.

3 – Il Percorso

Il tour si percorre in senso Orario, parte dall’antico borgo di Visso ed è al 99% ciclabile, sono veramente pochi i punti in cui vi ritroverete a spingere la bici. Il tracciato è molto vario ed a seconda della zona cambia anche il paesaggio. Pedalerete attraverso strade bianche, singletracks e dolci prati. La zona Est inoltre offre anche delle belle discese divertenti, se avete un pò di dimistichezza, vi divertirete molto.

4 – Il cibo

Partirete da una pasticceria, quindi non dimenticherete di fare colazione, se mantenete il giusto ritmo, ovvero quello del viaggiatore lento arriverete al lago di Fiastra per la merenda e al Rifugio La Capanna per il pranzo. Ed infine avrete il Guerrin Meschino ed il Rifugio Altino per la cena e per passare la prima Notte. Noi abbiamo dormito al Rifugio Altino, che ringraziamo per averci dato la possibilità di bivaccare sotto il suo portico. Arrivati a Castelluccio di Norcia, troverete molte opzioni per rifocillarvi, noi abbiamo mangiato 3 panini del Sentiero delle Fate.

5 – I panorami

Nonostante il brutto tempo del primo giorno, siamo rimasti affascinati da questi posti stupendi. Abbiamo avuto anche la fortuna di assistere alla fioritura di Castelluccio evento unico al mondo. Lasciamo che le foto parlino da sole!

Conclusione

Spero che abbiate capito la provocazione delle prime righe, consigliamo a tutti, anche a chi non è un bikepacker, di partire per questa fantastica avventura, da soli o in gruppo la scelta a voi.

Ricordiamo inoltre che il Sibillini Bikepacking è stato pensato e creato da Ivano D’Orazio, Fabrizio Castelli e Loretta Piergentili che ringraziamo.

Il progetto sebbene sia patrocinato dalla regione Marche e conta diversi partner, si sostiene soprattutto e grazie alle quote di iscrizione, noi siamo convinti che iscriversi sia l’unico modo per viverla al meglio!

Ricordiamo inoltre che questo territorio è stato colpito negli anni da diversi eventi sismici ed in alcuni luoghi sono ancora ben visibili i segni che ha lasciato. Percorrendo questo tracciato contribuirete alla rinascita di un territorio che non si dà per vinto.

Note e consigli

  • Attenzione! Nella discesa che porta al Guerrin Meschino, ci sono dei cancelli per il contenimento del bestiame fatti con filo di ferro, uno in particolare poco visibile, appena dietro una curva in pendenza.
  • Arrivati ad Altino fate una sosta al Belvedere, il panorama è mozzafiato.
  • La Salita che porta a Forca di Presta è molto trafficata nelle ore di punta e nei WE, vi consigliamo di percorrerla alle prime ore del mattino o nel pomeriggio.
  • La fioritura di Castelluccio è un evento unico al mondo, non stupitevi se troverete moltissima gente, Il mio consiglio è di timbrare al check point, comprare dei panini al volo delle birre e proseguire, la vista dall’alto è spettacolare e sarete tra i pochi fortunati a godersela.

Per tutte le informazioni ed i link potete visitare il sito: http://www.sibillinibikepacking.it/


Prima di salutarci vi invitiamo a seguire la nostra pagina facebook e lasciare un like; Se volte raccontare la vostra avventura scriveteci tramite la sezione About o tramite la nostra pagina facebook.

Visitate il nostro shop i proventi serviranno per sostenere il nostro progetto.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s